Cerca
Close this search box.

Autostrade, “ora togliete il pedaggio sul tratto urbano dell’A24: stop al balzello sugli 11 km”

Chiesta “la dismissione dei caselli di Ponte di Nona, Lunghezza e Settecamini”

Togliete il balzello autostradale lungo il tratto urbano dell’A24. In vista del riassetto di concessioni e concessionarie il quadrante est della capitale torna a chiedere il declassamento degli 11 chilometri dopo il casello di Lunghezza. “Credo che non ci sia occasione migliore di quella offerta dal nuovo accordo su Autostrade per togliere una volta per tutte il vergognoso pedaggio sulla A24” dice Dario Nanni, consigliere del VI Municipio, già Presidente della Commissione Lavori Pubblici del Comune di Roma. “Da anni insieme ad associazioni, comitati e cittadini ci battiamo per far togliere quello che è un iniquo balzello, basato su un accordo che non abbiamo mai avuto modo di poter visionare, e che anche per queste ragioni ci lascia perplessi”. “Ricordo che da Presidente della commissione LL. PP. capitolina convocai diverse sedute per fare chiarezza su questa oscura vicenda. Purtroppo le numerose richieste inviate alle commissioni parlamentari e ai ministeri competenti, per avere la documentazione sull’accordo tra la società di gestione e lo Stato sono rimaste senza risposta. E anche le lettere inviate sia all’allora Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, che all’attuale Giuseppe Conte non hanno avuto risposta. Mi auguro – conclude Nanni – che in questa fase in cui si sta rivedendo l’assetto complessivo del rapporto e della gestione delle autostrade oltre alla riduzione dei pedaggi, a partire da quelli onerosi della A24, preveda anche l’azzeramento dell’assurdo pedaggio nel tratto urbano della suddetta autostrada, con la dismissione dei caselli di Ponte di Nona, Lunghezza e Settecamini”.

L'Aniene

L'Aniene

Periodico d'informazione della Valle dell'Aniene