Home Sanità Rems, inaugurato il campo esterno: “Un’area attrezzata e multifunzionale per gli ospiti”

Rems, inaugurato il campo esterno: “Un’area attrezzata e multifunzionale per gli ospiti”

3
0

È stato inaugurato il 15 gennaio “lo spazio esterno ricreativo della REMS “Castore” di Subiaco. Un campo multifunzionale per attività all’esterno. Oltre 1000mq di area attrezzata, destinati agli utenti della REMS “Castore” di Subiaco che viene consegnata all’Ospedale Angelucci di Subiaco. Visitati anche gli altri cantieri attualmente aperti nell’ospedale sublacense, tra cui il Pronto Soccorso e l’Elisuperficie – spiega il direttore generale della ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito – Uno spazio esterno importante, non solo per le attività riabilitative, ma anche per garantire alle persone ospitate in REMS di poter fruire uno spazio esterno fondamentale per proseguire il loro percorso di cura in serenità e in un ambiente idoneo. Si tratta di un campo multifunzione per lo sport, per lo svago, per la socializzazione. Sono lieto di constatare anche che, grazie all’impegno, al lavoro di tutti gli operatori, la REMS è pienamente integrata nel tessuto di questo territorio che si dimostra accogliente e solidale”. Per il sindaco di Subiaco, Francesco Pelliccia, “si tratta di un’azione di civiltà. Non solo, quindi, un’opera pubblica portata a termine, bensì uno spazio destinato alla riabilitazione sociale, valore solido del nostro ordinamento. La tutela della salute passa anche attraverso i servizi e le infrastrutture che mettiamo a disposizione della popolazione: per questo motivo abbiamo voluto visitare gli altri cantieri aperti, presentando al direttore generale un documento riportante criticità e proposte, prodotto ascoltando le istanze del personale e dell’utenza. La visita del Direttore Generale segue l’incontro di ieri a Tivoli con tutti i sindaci dell’ASL RM 5 nella quale, insieme ai colleghi, abbiamo avuto modo di rappresentare le esigenze urgenti di integrazione di personale medico e paramedico, necessari alla funzionalità dei servizi”.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here