Home Sanità Tivoli, interrogazione sul mancato acquisto della risonanza magnetica

Tivoli, interrogazione sul mancato acquisto della risonanza magnetica

44
0

L’ospedale di Tivoli attende la risonanza magnetica sin dal 2015: l’ultimo annuncio risale al marzo 2018. Venti mesi dopo l’annuncio dell’acquisto, l’Asl Roma 5 è rimasta l’unica azienda del Lazio ad esserne sprovvista e spende 4 milioni e 800 mila euro l’anno per effettuare gli esami all’esterno dei suoi 5 ospedali, denuncia un’interrogazione della consigliera Laura Cartaginese (FI). Dall’inizio di ottobre ha intanto aperto al San Giovanni evangelista l’Ambulatorio di Angiologia. Il servizio si rivolge con modalità e orari prestabiliti sia ai pazienti provenienti dal Pronto Soccorso e dai reparti di degenza sia ai cittadini che si prenotano tramite RECUP. L’Ambulatorio è effettuato presso l’attuale Ambulatorio Nefrologico che si trova al piano terra dell’Ala nuova (accanto al reparto Dialisi). “Si comunica inoltre che sono terminati i lavori di completa ripavimentazione delle Camere Operatorie e si approfitta per ringraziare tutto il personale”, conclude l’Asl Roma 5.