Home Roma Rocca Cencia a rischio-caos: ci sono 7mila tonnellate di rifiuti da smaltire

Rocca Cencia a rischio-caos: ci sono 7mila tonnellate di rifiuti da smaltire

1
0

Ci sono attualmente settemila tonnellate di immondizia accumulate nell’unico impianto Tmb di Ama a Rocca Cencia, dove si rischia il caos. La sindaca, Virginia Raggi, ha lanciato l’allarme rifiuti e il ministro Sergio Costa l’ha rassicurata. Ma il rischio di avere le strade invase dalla spazzatura resta alto. «Gli impianti privati di trattamento dei rifiuti presenti nel Lazio non stanno rispettando l’ordinanza regionale — ha scritto Raggi— che impone loro di ricevere le quantità di rifiuti fissate nell’ordinanza stessa». Il deposito di Rocca Cencia «ospita» sette volte il quantitativo che dovrebbe e all’interno i rifiuti toccano il soffitto. In una settimana il nastro trasportatore si è rotto due volte e l’altro ieri si è bloccato l’escavatore, lasciando l’impianto fermo con i camion in fila all’ingresso. La struttura ha bisogno di manutenzione. E delle tremila tonnellate di rifiuti indifferenziati che produce la Capitale ogni giorno, ce ne sono oltre mille senza conferimento sicuro: infatti 750 tonnellate al giorno vanno a Rocca Cencia, altre 750 a Malagrotta (Tmb1 di Colari), 300 tra Frosinone e Viterbo e non più di 50 a Ostia. Inoltre i contratti con i privati in Abruzzo e Marche non sono ancora chiusi e Rida ad Aprilia non lavora le 500 tonnellate che dovrebbe. «Non abbiamo la discarica per chiudere il ciclo», questa la spiegazione.