Home Giorno in Procura GIORNO IN PROCURA SETTEMBRE 2019

GIORNO IN PROCURA SETTEMBRE 2019

1
0
dav

04/09/2019 – TOR BELLA MONACA – OPERATI 5 ARRESTI PER DETENZIONE STUPEFACENTI – La scorsa notte, i Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno eseguito mirati controlli nel quartiere Tor Bella Monaca, arrestando 5 persone in poche ore. In manette è finito un 35enne romano, senza occupazione e con precedenti, con l’accusa di detenzione abusiva di arma clandestina. L’uomo è incappato in un blitz antidroga che ha portato i Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca a perquisire la sua abitazione. Anziché sostanze stupefacenti, i militari hanno rinvenuto una pistola Beretta 950 BS calibro 25 con matricola abrasa e completa di caricatore con 4 cartucce, occultata dietro un battiscopa della cucina. L’arma è stata sequestrata e sarà oggetto di analisi balistiche al fine di accertare un suo eventuale utilizzo in episodi delittuosi, mentre l’arrestato è stato portato e trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo. Gli stessi Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca, nel corso delle attività, hanno sorpreso un 63enne romano in strada evaso dagli arresti domiciliari, a cui è sottoposto per precedenti reati. L’uomo, allontanatosi arbitrariamente e senza autorizzazione dalla sua abitazione, è stato nuovamente arrestato con l’accusa di evasione. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Frascati, invece, hanno arrestato un 46enne romano, già conosciuto per i suoi precedenti negli ambienti della droga, trovato, in una nota piazza di spaccio in via dell’Archeologia, in possesso di 40 dosi di cocaina e 150 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio. In manette anche due persone colpite da ordini di carcerazione: un 23enne romano, già sottoposto all’obbligo di presentazione in caserma, è stato sottoposto ai domiciliari; un 40enne, originario di Andria e già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dalla Corte di Appello di Roma – Sezione Feriale, per le reiterate violazioni della misura a cui era sottoposto. I Carabinieri lo hanno prelevato da casa e portato in carcere a Regina Coeli.

 

03/09/2019 – VALLEPIETRA, FURTI AL SANTUARIO DELLA TRINITA’ – Furti al Santuario della Trinità di Vallepietra. In una sola notte colpite ben cinque attività commerciali. Razziati coltelli di pregio, campanacci, cappelli di valore con lo stemma del Santuario, oltre, a prosciutti e porchette.  A colpire, la settimana scorsa, sono stati tre individui incappucciati, ripresi dalle telecamere del  luogo di culto e da quelle installate dal Comune. Per il sindaco l’ammontare del danno è di oltre 10 mila euro. Per il primo cittadino che è anche poliziotto in servizio presso il commissariato della città di Fiuggi, non ci sono dubbi, prima del colpo ci sono stati attenti e scrupolosi sopralluoghi. “Da Vallepietra quella notte non è passato nessun automezzo –  ha detto De Santis– ci sono telecamere su tutte le strade di accesso e nessun mezzo è stato ripreso, sicuramente sono arrivati dalla Marsica nel confinante Abruzzo”.  Se le telecamere non hanno ripreso furgoni o auto, hanno però immortalato tre individui incappucciati, che correvano con sacchi in collo, sul piazzale del Santuario della Trinità ed entravano, poi, dal tetto, per accedere al bar che si trova nel grande parcheggio, che dista qualche centinaio di metri dal luogo di fede. “Hanno rubato in cinque  attività commerciali – ha confermato il sindaco – quattro sono posizionate nel piazzale della chiesa e una all’inizio della strada pedonale che porta al luogo di culto. Le immagini sono al vaglio della locale stazione dei carabinieri e c’è una attività di indagine in corso che coinvolge anche altre stazioni dei militari, speriamo che si riesca a dare un volto a questi malviventi, che comunque hanno sicuramente effettuato più di qualche sopralluogo e sapevano dove passare e dove andare a rubare, siamo vicini ai commercianti che sono stati derubati e potenzieremo anche con sistemi di allarme la sicurezza del Santuario”. Per il parroco qualcuno, invece, voleva festeggiare: “Dagli oggetti rubati – dice Don Alberto – ho l’impressione che qualcuno vuole organizzare una grande festa all’aperto e non aggiungo altro”. Un anno fa i carabinieri avevano denunciato un anziano per la distruzione di una bacheca, mentre a febbraio del 2018 era stato incendiato un box.

01/09/2019 – BANDA DEGLI SPECCHIETTI A ROCCA S. STEFANO – La banda degli specchietti colpisce a Rocca Santo Stefano. Rubati ad una decina di automobili di diverso tipo i vetrini degli specchietti retrovisori, principalmente quelli lato guida. I malviventi non hanno avuto paura nemmeno del sistema di videosorveglianza del Comune, due delle auto colpite era proprio sotto la telecamera di via Roma all’ingresso del paese. Ad essere colpito anche un addetto alla vigilanza di un Comune limitrofo, che è stato il primo a scoprire il furto, la notte scorsa alle 4 di mattina. Ma ad essere colpite anche una Fiat 16 e una lupo, poco distanti da via Roma. Gli autori però sono stati sicuramente immortalati dalle telecamere del Comune e potrebbero avere le ore contate. Per il sindaco sembra quasi un colpo su commissione. Sui social cittadini arrabbiati per i furti e in molti chiedono di scoprire gli autori che hanno rovinato la giornata a molti abitanti del Comune.

dav

01/09/2019 – SUBIACO, IL CAPITANO RUIU NUOVO COMANDANTE DELLA COMPAGNIA – Dopo 4 anni cambio al vertice della Compagnia Carabinieri di Subiaco: Gianfranco Galletta, destinato a Mantova, ha lasciato il comando al capitano Vincenzo Ruiu (nella foto). Sardo di Sassari, il capitano Ruiu ha 39 anni: è stato comandante del Nucleo Operativo Radio Mobile del Reparto Territoriale di Aprilia, ed ha partecipato a missioni di addestramento delle forze di polizia in missioni all’estero (Libia e Balcani).