Home Valle dell'Aniene Valle dell’Aniene, avanti spopolo: un quarto del comprensorio “Non è un paese...

Valle dell’Aniene, avanti spopolo: un quarto del comprensorio “Non è un paese per giovani”

2
0

Avanti spopolo. Il crollo demografico appena registrato in tutta Italia dall’Istat si riflette in maniera drammatica in almeno 10 Comuni della Valle dell’Aniene, che possono issare un cartellone nei loro municipi: “Non è un paese per giovani”. Si tratta di Rocca Canterano, Canterano, Vivaro Romano, Vallinfreda, Cineto Romano, Jenne, Percile, Arcinazzo Romano, Camerata Nuova e Ciciliano, come indicato nel Rapporto di Openpolis (che colora di rosso quasi tutti i Comuni della Valle dell’Aniene).

IL CROLLO NAZIONALE – Al 31 dicembre 2018 la popolazione residente in Italia è inferiore di oltre 124 mila unità rispetto all’anno precedente. Lo rivela l’Istat sottolineando che si tratta del quarto anno consecutivo di diminuzione: dal 2015 sono oltre 400 mila i residenti in meno, un ammontare superiore agli abitanti del settimo comune più popoloso d’Italia. Record negativo per le nascite che hanno toccato il livello più basso dall’Unità d’Italia. Il calo è in atto dal 2008. La diminuzione nel 2018 è di 18 mila unità, -4% rispetto al 2017. Già a partire dal 2015 il numero di nascite è sceso sotto il mezzo milione e nel 2018 sono stati iscritti in anagrafe per nascita solo 439.747 bambini.

LA PROVINCIA ROMANA – Nella città metropolitana di Roma abitano, in base ai dati Istat riferiti al 2018, 717.309 bambini e adolescenti. La ex provincia della Capitale è la realtà locale dove vivono più minori in termini assoluti. Rispetto a una popolazione complessiva di oltre 4,3 milioni di abitanti, i minori di 18 anni costituiscono il 16,47% dei residenti. Poco sopra quindi la media nazionale del 16,21%. “Ma le contrazioni più significative della popolazione minorile si registrano soprattutto in piccoli e piccolissimi comuni interni: Rocca Canterano (-55% da 20 minori nel 2012 ai 9 del 2018), Vivaro Romano (da 16 a 9), Vallinfreda (da 39 a 26), Canterano (da 67 a 47 minori). Segno che alcuni comuni interni, in particolare quelli nella parte orientale della città metropolitana, si stanno svuotando della popolazione più giovane”, scrive Openpolis. Ma nella tabella colpiscono anche i dati di Arcinazzo (-25,41% in 6 anni), Percile (-25,81%), Jenne (-24,24%), Camerata (-2329%) e Ciciliano (-18,30%).