Home Giorno in Procura GIORNO IN PROCURA GIUGNO 2019

GIORNO IN PROCURA GIUGNO 2019

1
0

10/06/2019 – GUIDONIA, RAPINANO UNA COPPIA DI SENZA FISSA DIMORA – I Carabinieri della Stazione di Tivoli Terme hanno arrestato sei cittadini romeni di età compresa tra i 19 e i 43 anni, in Italia senza fissa dimora e con precedenti, con le accuse di rapina aggravata in concorso e lesioni personali dolose. Il branco si è reso responsabile di una brutale aggressione ai danni di una coppia di connazionali che si sono stabiliti nell’area del kartodromo dismesso di Guidonia. Bastoni in mano, i sei, una volta entrati, hanno subito fatto capire le loro intenzioni, colpendo i presenti per derubarli di piccoli oggetti d’oro, bigiotteria e orologi di poco valore. Subito dopo la spedizione, il branco è fuggito a piedi, seguiti a poca distanza dalle vittime, intenzionate a recuperare i loro oggetti, che urlavano chiedendo aiuto. Vista la situazione, alcuni passanti hanno chiamato il “112” segnalando i fatti e le pattuglie dei Carabinieri, intervenute in breve tempo, sono riusciti a fermare tutti i presenti e a ricostruire l’esatta dinamica della vicenda, arrestando i responsabili della rapina.

 

05/06/2019 TOR BELLA MONACA, ARRESTATE 5 PERSONE – I Carabinieri della Compagnia di Frascati hanno attuato un massiccio servizio di controllo straordinario del territorio che ha interessato, in particolare, la zona di Tor Bella Monaca ma che è stata estesa anche al comune di Monte Compatri, a seguito del quale 5 persone sono state arrestate e una denunciata a piede libero. A finire in manette sono stati un pregiudicato romano di 30 anni, sorpreso a cedere dosi di cocaina nella nota piazza di spaccio di via San Biagio Platani, un ragazzo romano di 15 anni, incensurato, “pizzicato” a largo Ferruccio Mengaroni con 15 dosi di cocaina e un frammento di hashish e un cittadino romeno di 47 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, trovato con altre 32 dosi di cocaina. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Frascati hanno arrestato anche un romano di 27 anni, già sottoposto all’obbligo di presentazione. Al ragazzo, residente a Ostia, i militari hanno notificato un’ordinanza di aggravamento della misura in atto con quella della custodia cautelare in regime di arresti domiciliari a seguito delle reiterate inosservanze delle prescrizioni impostegli.

 

05/06/2019 TORRENOVA – CHIUSO PUB DELLO SPACCIO – I Carabinieri della Stazione Roma Tor Bella Monaca hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sospensione della licenza, con conseguente chiusura, per 30 giorni, di un pub in zona Torrenova. Il provvedimento, emesso dal Questore di Roma, scaturisce dalla proposta avanzata dai Carabinieri lo scorso 24 aprile, quando al termine di un servizio di osservazione erano finiti in manette i due gestori, una coppia di coniugi romani. In quella occasione i militari accertarono che all’interno del locale i due spacciavano sostanze stupefacenti. Inoltre, i quotidiani controlli eseguiti dai Carabinieri della Stazione di Roma Tor Bella Monaca hanno anche permesso di appurare l’assidua frequentazione del pub da parte di numerosi soggetti con precedenti penali.

 

29/05/2019 VALLINFREDA, FRATELLI DENUNCIATI PER ESERCIZIO ARBITRARIO DELLE PROPRIE RAGIONI – I Carabinieri della Stazione di Vallinfreda hanno denunciato in stato di libertà due fratelli di 48 e 54 anni, già noti per i loro precedenti, per esercizio arbitrario delle proprie ragioni e appropriazione indebita in concorso. I Carabinieri, dopo aver ricevuto una richiesta di intervento al 112 da parte di una coppia, entrambi disoccupati, constatavano che i due marito e moglie, nel rientrare a casa, erano stati sfrattati e privati dei propri beni e che al loro posto era presente un nuovo inquilino. I successivi accertamenti effettuati dai militari hanno consentito di ricostruire i dettagli della vicenda. L’abitazione in questione era stata ceduta, in ragione di un comodato d’uso ai due coniugi. Successivamente i proprietari dell’immobile, al diniego degli occupanti di voler ricorrere al bonus affitto del reddito di cittadinanza, arbitrariamente si sono impossessati dei loro beni facendo inoltre occupare l’appartamento da una terza persona indigente. Le successive perquisizioni, delegate della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, effettuate presso diverse pertinenze dei due denunciati, hanno consentito di rinvenire e restituire la quasi totalità degli oggetti e dei ricordi di una intera vita agli aventi diritto.