Home Valle dell'Aniene La Regione proroga i finanziamenti per la Valle dell’Aniene, però sono pochi...

La Regione proroga i finanziamenti per la Valle dell’Aniene, però sono pochi per 40 Comuni

1
0

La Regione Lazio ha prorogato la legge sulla Valle dell’Aniene, destinando una parte delle risorse direttamente alle imprese dei 40 Comuni del comprensorio. Il 29 aprile scorso il Consiglio regionale ha approvato, con 20 voti a favore, 10 contrari, la proposta di legge 116 concernente “Disposizioni finanziarie di interesse regionale e misure correttive di leggi regionali varie.

Si proroga, per il triennio 2019-2021, il trasferimento diretto ai Comuni delle risorse finanziarie destinate alla tutela e allo sviluppo socio-economico ed occupazionale della Valle dell’Aniene (1 milione e 150 mila euro per il 2019; 1 milione e 100 mila euro per il 2020 e per il 2021). Una quota di tali risorse, pari a 150mila euro per il 2019 e a 250mila per ciascuna annualità 2020 e 2021, è destinata quale contributo a fondo perduto alle imprese con sede nella valle dell’Aniene”. E, anche se tali somme, suddivise per ben 40 Comuni, fanno una media di appena 3mila e 500 euro per ciascuna impresa municipale (per il 2019) e 6mila e 250 per i restanti due anni, i partiti di maggioranza ed opposizione fanno a gara per rivendicare la paternità dei fondi. “All’interno della pl 116 c’è una parte dedicata alla Valle dell’Aniene- ha commentato l’ex sindaco tiburtino e attuale capogruppo del Pd alla Pisana, Marco Vincenzi– Prosegue anche per il triennio 2019-2021 il trasferimento diretto ai Comuni delle risorse finanziarie destinate alla tutela e allo sviluppo socio-economico e occupazionale”. E, dai banchi di minoranza, anche il capogruppo di Forza Italia, Antonello Aurigemma rivendica che “con l’approvazione del nostro emendamento alla legge abbiamo stanziato le risorse finanziarie per il triennio 2019-2021 per i Comuni della Valle dell’Aniene. Noi da tempo chiedevamo di tenere alta l’attenzione su questa zona, che purtroppo da molti anni convive con varie problematiche, come la sanità, i trasporti e le infrastrutture. Con questo stanziamento, si cerca di contribuire in modo tangibile al rilancio dell’economia locale, visto che la Valle dell’Aniene ha numerose potenzialità che potrebbero essere sfruttate al meglio. Ora, vigileremo e continueremo a lavorare per lo sviluppo di queste aree, anche cercando di potenziare in futuro tali misure, proprio al fine di valorizzare al massimo i nostri territori, le tante attività e le piccole e medie imprese che vi operano”.