Home Valle dell'Aniene La fiaccola benedettina di ritorno dal “buio” di Auschwitz-Birkenau

La fiaccola benedettina di ritorno dal “buio” di Auschwitz-Birkenau

59
0

E’ stata accolta domenica 10 al Sacro Speco la fiaccola benedettina ritornata in Italia dopo aver raggiunto 4 monasteri benedettini polacchi e la Cattedrale di Cracovia. La fiaccola, benedetta da Papa Francesco, ha raggiunto anche il campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau insieme alle delegazioni di Subiaco, Norcia e Cassino. E proprio nel monastero ciociaro tornerà domenica 17 per far rientro a Norcia la sera del 20. Le celebrazioni benedettine, religiose e civili, si concluderanno in contemporanea nei 3 Comuni il giorno della festa del santo, il 21 marzo. “San Benedetto oltre ad essere un santo è un uomo che ha guardato anche ad aspetti terreni come la pace e il lavoro senza il quale non c’è dignità. L’Europa ha impedito che rinascano ideologie devastanti per l’essere umano, garantendo la pace per oltre 70 anni, mettendo al centro la persona”, ha detto il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani. “Come Parlamento ci siamo impegnati a sostenere questa iniziativa- ha aggiunto Tajani – perché raccoglie diversi aspetti, sociali, religiosi e turistici e ci porta a riscoprire la nostra identità”.