Home Edizioni ASL ROMA 5: “PAZIENTI IN FUGA” Gennaio 2019

ASL ROMA 5: “PAZIENTI IN FUGA” Gennaio 2019

17
0
Su L’Aniene in edicola:L’azienda sanitaria è totalmente priva di centri di Medicina nucleare: “100% in altre Asl”. Oltre 10 mila prestazioni in trasferta ogni anno: “il 1° centro sarà realizzato entro il 2022”.
Tivoli attende la Risonanza magnetica da 5 anni, Subiaco ha una Tac di 11 anni e da 9 è fermo il “Progetto Ictus”, che per il Ministero è “funzionante”. Pendolari anche i dializzati.

I principali servizi e inchieste che potete trovare nel numero 12 del L’Aniene in edicola dal 15 Gennaio 2019

IN COPERTINA
Asl Roma 5 priva di medicina nucleare: “100% di fuga, oltre 10 mila prestazioni in trasferta”
“100% fuga dei residenti dall’Asl Roma 5”. Lo scorso anno 10mila e 748 prestazioni di medicina nucleare sono state erogate in altre 7 Asl del Lazio ai residenti della Roma 5 in fuga obbligata causata dalla totale mancanza nei 5 ospedali della branca della medicina che utilizza sostanze radioattive (radiofarmaci) a scopo diagnostico, terapeutico e di ricerca biomedica. E, considerato che l’Asl Roma 5 non dispone dei centri di medicina nucleare e delle apparecchiature adatte per svolgere un’indagine diagnostica, oltre 10mila residenti sono dunque costretti a questo tipo di “pendolarismo sanitario”.

 

E l’Iss loda il “Progetto Ictus a Tivoli e Subiaco” Ma l’“Angelucci” attende l’attivazione da 9 anni
Non mancano solo la medicina nucleare e la risonanza magnetica nell’Asl Roma 5. Capita anche, infatti, che l’Istituto Superiore di Sanità indichi l’azienda come “Asl Roma 3” e, nel “Rapporto Ictus 2018”, faccia passare per già attivo un progetto che, in realtà, è restato fermo 5 anni ed applicato solo parzialmente prima a Tivoli, poi dallo scorso anno a Palestrina, ma non ancora a Subiaco.

(Segue in edicola nel numero di Gennaio)

SCUOLE
Fondi per i tetti: 730 mila euro al Braschi di Subiaco e 380 al Minniti di Guidonia

(Segue in edicola a pagina 10 nel numero di Gennaio)

STRADE
Finanziati i cantieri per Affile (250 mila €) Saracinesco (375)  e San Vito (203)

(Segue in edicola a pagina 11 nel numero di Gennaio)

RIFIUTI

Castel Madama Roiate e Rocca S. Stefano nelle Top-ten dei più virtuosi del Lazio

(Segue in edicola alle pagine 16 e 17 nel numero di Gennaio)