Home Valle dell'Aniene San Vito, l’Istituto Agrario “Sereni” dice no all’accorpamento con Olevano

San Vito, l’Istituto Agrario “Sereni” dice no all’accorpamento con Olevano

21
0

Approvato il Dimensionamento delle istituzioni scolastiche del I e del II ciclo di istruzione ricadenti nel territorio della Città metropolitana di Roma Capitale per l’Anno Scolastico 2019/2020. Bocciata la disponibilità, manifestata dal Liceo Cartesio di Olevano Romano, per l’accorpamento delle classi dell’Istituto tecnico Agrario “Emilio Sereni” di San Vito Romano. Dopo le polemiche per la “conferma mancata formazione classe prima San Vito” ora arriva, quindi, anche il “parere non favorevole” dell’Osservatorio provinciale all’accorpamento con Olevano a causa del “parere negativo dell’Ita Sereni” di Roma.

LICEO SPORTIVO A TIVOLI – Via libera, invece, all’attivazione del Liceo Sportivo allo Spallanzani di Tivoli. Bocciata, invece, la richiesta di “accorpamento della sezione professionale di Guidonia dell’Istituto Olivieri per sanare conflitto tra due dirigenze nello stesso istituto” di Via Roma. L’Osservatorio provinciale ha rilasciato “parere non favorevole: istituto eccessivamente sovradimensionato ed eccessiva frammentazione dell’offerta formativa”.

ALBUCCIONE ASSALTATA – L’11 il sindaco di Guidonia, Michel Barbet, ha “visitato la scuola di Albuccione e il vicino accampamento che ricade sulla proprietà della ASL nel quale vivono decine di persone tra cui molti bambini. La scuola è stata oggetto negli ultimi tempi di continui furti e atti vandalici, oltre a brutti episodi di maleducazione e maltrattamenti. La Dirigente scolastica ci ha illustrato tutti i problemi per i quali è necessario un intervento da parte dell’Amministrazione Comunale, a partire dalla videosorveglianza agli impianti d’allarme per evitare ulteriori danneggiamenti. Le ho spiegato che abbiamo intenzione di intensificare i controlli e di privilegiare le scuole non appena avremo i risultati del bando sulla videosorveglianza al quale abbiamo partecipato. C’è stata anche l’occasione di andare a parlare direttamente con i responsabili dell’accampamento per spiegare che l’Amministrazione Comunale non tollererà ulteriormente i danneggiamenti e le pessime condotte segnalate dai cittadini e dalla scuola, e in accordo con la Prefettura verranno presi tutti i provvedimenti di competenza per garantire la sicurezza e l’incolumità di tutti”.