Home Edizioni ACEA ATO 2, IL BUCO NELL’ACQUA 15 Novembre 2018

ACEA ATO 2, IL BUCO NELL’ACQUA 15 Novembre 2018

300
0
Su L’Aniene in edicola:La dispersione nella rete idrica è del 45,5%, le tariffe aumenteranno del 5,96% per il 2019. Agosta, Arsoli, Marano e Roviano chiedono alla Regione di lasciare la gestione ai Comuni.E per l’acquedotto di Monte Livata servono 2 milioni (i lavori ripartiranno solo nel 2020).

I principali servizi e inchieste che potete trovare nel numero 11 del L’Aniene in edicola dal 15 Novembre 2018

IN COPERTINA

Acqua “salata”: Acea aumenta le tariffe 2018-19 Agosta, Arsoli, Marano e Roviano restano fuori

Chiare, fresche e “salate” acque: la Conferenza dei Sindaci del 15 ottobre scorso ha infatti deliberato un aumento tariffario che scatterà da quest’anno. A Roma e provincia l’adeguamento
in bolletta sarà del 5,63% per il 2018 e del 5,96% nel 2019 e dovrà coprire i conguagli
comprendenti “costi per eventi eccezionali pari a € 3.944.496 relativi al 2016 e € 2.176.437 relativi al 2017 per il trasporto dei reflui su gomma resosi necessario per il sequestro di alcuni depuratori”. Un buco nell’acqua chiamato a coprire dalle tasche dei cittadiniutenti, con “la tariffa agevolata che aumenta molto”, come ammette la stessa Acea Ato 2.

(Segue in edicola nel numero di Novembre)

Livata, per finire l’acquedotto servono 2 milioni: “L’inizio dei lavori nel 2020”

Dalla “Livata 2001” alla Livata 2021. Non è destinata ad arrivare prima di quell’anno, infatti, l’acqua diretta nei rubinetti della “montagna di Roma capitale”. A rinviare di almeno altri due anni l’agognato allacciamento della stazione montana alla rete idrica è proprio l’Acea Ato 2, che non esclude neanche l’adozione di “una soluzione diversa da quella dell’attuale progetto”. Ad annunciarlo è stato Alessandro Piotti, della Segreteria Tecnico Operativa dell’Acea Ato 2 davanti alla Conferenza dei sindaci. Rispondendo, infatti, al Comune di Subiaco, che ha rappresentato “l’esigenza non rinviabile di finanziare i lavori di completamento dell’acquedotto per Monte Livata, con un costo totale delle opere che ammonta a 2 milioni di euro”, l’ingegnere
ha assicurato che “esiste la possibilità di un ulteriore futuro finanziamento regionale per
la realizzazione della rete idrica a servizio dell’acquedotto Pertanto richiedo di avviare la progettazione delle opere nel 2018-2019 postando su queste annualità i relativi importi di spesa previsti.

(Segue in edicola nel numero di Novembre)

A24

Il Ministero: “precaria la stabilità in corrispondenza delle frane di Roviano e Arsoli”

(Segue in edicola a pagina 5 nel numero di Novembre)

ASL ROMA 5

Posti letto sempre più in calo: Subiaco fanalino di coda Tivoli chiede il potenziamento

(Segue in edicola a pagina 8 nel numero di Novembre)

TIVOLI

Declassata l’agenzia Inps: da “complessa” a “territoriale” Proteste da tutta la Valle

(Segue in edicola a pagina 13 nel numero di Novembre)