Home Valle dell'Aniene Subiaco, la sosta-selvaggia paralizza il transito verso il capolinea Cotral

Subiaco, la sosta-selvaggia paralizza il transito verso il capolinea Cotral

34
0

A Subiaco è sempre più caos all’incrocio di via Carlo Alberto Dalla Chiesa che porta al capolinea del Cotral e ai parcheggi. Come da consuetudine, infatti, auto parcheggiate sulle strisce pedonali, oppure, in divieto di sosta all’entrata, con i pullman del Cotral costretti a fermarsi, in attesa che il maleducato di turno sposti la propria autovettura. In molti invocano una costante presenza dei vigili urbani, oltre a chiedere nuove pensiline per il capolinea: 3 su 4 sono completamente sfondate. Eppure il restyling del terminal era stato annunciato ben 19 mesi fa da un comunicato stampa del Comune: “Cotral si è impegnata a collaborare alla riqualificazione del capolinea di Subiaco, nonché per la razionalizzazione e messa in sicurezza delle fermate della tratta Roma-Subiaco, andando in primis ad agire su quelle ritenute più pericolose”. Ma, quasi un anno e mezzo dopo quell’annuncio del 5 aprile 2017, non è arrivata né la riqualificazione del capolinea, né la messa in sicurezza delle fermate. Nonostante l’ennesimo annuncio, risalente a oltre un anno fa, nel quale il Comune di Subiaco aveva ribadito: “Sottoscritta oggi, 29 settembre 2017, una convenzione con Cotral per l’installazione di nuove pensiline nel centro urbano. Saranno realizzate con contributi Cotral e compartecipazione del Comune di Subiaco, per migliorare ulteriormente il servizio di trasporto e intervenire sul decoro urbano”.