Home Valle dell'Aniene Rifiuti: Vicovaro, Mandela, Licenza Percile e Roccagiovine si differenziano

Rifiuti: Vicovaro, Mandela, Licenza Percile e Roccagiovine si differenziano

52
0

E’ iniziato l’8 Ottobre nell’Unione dei Comuni di Valle Ustica il nuovo servizio di Raccolta Differenziata Porta a Porta. I residenti di Vicovaro, Mandela, Roccagiovine, Licenza e Percile possono, per qualsiasi informazione e chiarimento, contattare il numero verde 800.58.73.60 (da fisso) o allo 0774.448652. “Disagi e criticità non mancano e non mancheranno (erano facilmente prevedibili) ma i Comuni, per il tramite dell’Unione, avevano il dovere di cambiare e lo hanno fatto; garantendo ai cittadini e agli operatori un servizio finalmente adeguato alle tasse che pagano e alle fatiche che compiono- commenta il sindaco di Vicovaro, Fiorenzo De Simone- Se il buon giorno si vede dal mattino, e la gestione dell’isola ecologica è certamente un segnale importante, si può ragionevolmente auspicare che questa sia la volta buona e che, già nel corso dei pochi mesi necessari per la gara, si possano raggiungere i giusti risultati in termini di qualità complessiva del servizio e di percentuale di rifiuti differenziati”. Il servizio è ora gestito dalla società Pragma di Castel Madama, la stessa che opera a Subiaco, dove la raccolta differenziata è ora salita al 73,10%, oltre 10 punti il livello minimo imposto dall’Unione Europea. Per il Comune significa che sono stati conferiti in discarica circa 23 mila chilogrammi in meno di rifiuti, rispetto al mese di settembre dello scorso anno. All’appello, però, manca ancora l’isola ecologica, il cui iter è partito, addirittura, nel lontano 2012. Per il Comune, comunque, il dato di settembre al 73,10% di differenziata è “di particolare importanza anche da un punto di vista economico – tributario- spiega l’amministrazione – con il futuro avvio della tariffa puntuale, i tributi sullo smaltimento rifiuti saranno direttamente proporzionali al quantitativo di rifiuti prodotti”. Sull’indifferenziato saranno rafforzati i controlli delle guardie ambientali e per l’isola ecologica, l’amministrazione fa sapere che manterrà l’impegno. “Il centro di raccolta comunale- spiegano in Comune – verrà realizzato secondo il finanziamento della Città Metropolitana, già assegnato, sull’area acquistata dal Comune. L’iter è in attesa di conclusione per l’ottenimento di una serie di pareri previsti per la realizzazione dei centri comunali di raccolta” ben 6 anni dopo la progettazione dell’isola.