Home Valle dell'Aniene Alla sagra del “grano” regionale 11 milioni in 20 mesi: 113 mila...

Alla sagra del “grano” regionale 11 milioni in 20 mesi: 113 mila euro nella Valle dell’Aniene

27
0

Centotredicimila euro alla Valle dell’Aniene dalla Sagra del “grano” regionale. Dove, però, non si distribuiscono pannocchie, spighe o i suoi derivati di carboidrati vari. Anche se è tutto grasso che cola dal granaio della Regione, che ha concesso 685 mila euro di contributi per il patrocinio di 73 fra sagre, feste patronali ed eventi enogastronomici, musicali e teatrali. Ma non finisce qui, perché è sempre qui la festa: c’è, infatti, anche l’iniziativa “Lazio delle meraviglie – Estate 2018” che distribuirà ulteriori fondi per un milione e 780 mila euro “al fine di sostenere in modo concreto la programmazione degli eventi, feste, manifestazioni e iniziative turistico-culturali nei singoli comuni, in quanto attività in grado di rilanciare l’economia e la socialità del territorio della Regione nei confronti dei cittadini”. I quali, da contribuenti, pagheranno però anche il conto per complessivi 2 milioni e mezzo di euro erogati. Un conto parziale, perché l’anno è ancora lungo: nel 2017, infatti, la spesa totale della Pisana per sagre, feste patronali ed eventi enogastronomici, musicali e teatrali è stata di oltre 9 milioni di euro. Negli ultimi 20 mesi, dunque, il costo complessivo dei contributi concessi è stato di oltre 11 milioni e mezzo, pari ad una spesa mensile di 576 mila euro ed un costo giornaliero di quasi ventimila euro (19.223 per l’esattezza).

L’ELENCO – Il contributo più alto del comprensorio è andato ai festeggiamenti della Madonna del Buon Consiglio di Genazzano (20 mila euro). Seguono l’associazione pescatori Alto Aniene, con 15mila euro, le “Note d’Estate” di Subiaco e “Una città che balla” di Tivoli (12 mila euro ciascuno). Diecimila euro alle “Cantine in festa nel paese degli artisti” di Anticoli Corrado, 9mila alla Festa d’estate al borgo di Bellegra, 7mila al Subiaco Rock-blues festival. Per la Marcia della Transumanza Anzio-Jenne 6296 euro. Tris di assegni da 5mila euro per la Sagra del Cesanese di Olevano, “Estate a Vicovaro” e XIV Festa In Vino Veritas di Riofreddo. Per “Cervara estate 2018” 4575 euro e 3500 euro al Gruppo Marciatori Simbruini per il quarto Trail “Sui sentieri dei briganti”.

2017 RECORD – Ma è lo scorso anno che si è toccato il record regionale dei finanziamenti: 9 milioni e 69 mila euro. Alla Pisana avevano già aumentato il budget invernale del 48 per cento, prevedendo fondi per un milione e 400 mila euro contro i 944 mila e 580 euro del 2016 (e i 697.700 del 2015). Poi, per festeggiare l’estate, il Consiglio regionale aveva ammesso altre 129 domande, finanziandole con ulteriori fondi per un milione e 800 mila euro. E nel novembre scorso, dopo aver deliberato un milione di euro per le feste natalizie, aveva deciso “di incrementare lo stanziamento di risorse per il finanziamento del Programma, di ulteriori euro 275.803 euro”. Un’escalation seguita a quella estiva che, per “promuovere feste, manifestazioni e iniziative culturali in tutti i Comuni del Lazio”, aveva concesso ben 3 milioni e 200 mila euro per le spese di 57 eventi, 32 sagre, 17 feste patronali e 16 festival. Fino ai soldi dei saldi di fine anno, quando è stato ritenuto “opportuno programmare l’utilizzazione delle risorse complessivamente destinate, pari a € 791.800”.