Home Trasporti Tivoli, nuova sala d’attesa e info-point Cotral A Subiaco nuovo capolinea atteso...

Tivoli, nuova sala d’attesa e info-point Cotral A Subiaco nuovo capolinea atteso da 16 mesi

13
0

Nuova sala d’attesa e info-point al capolinea di Tivoli realizzato dalla Cotral. In quello di Subiaco, invece, quasi tutti i pannelli in plexiglas delle pensiline sono stati divelti da mesi dai soliti vandali (la videosorveglianza, annunciata da anni, non è mai stata installata). E il Meetup sublacense – Valle dell’Aniene dei 5 Stelle denuncia che il capolinea “lo scorso fine settimana versava in condizioni pietose, con cestini dei rifiuti stracolmi, scarpe abbandonate accanto alle banchine dei bus, vestiti sporchi e buste gettati in un angolo…. Non proprio uno spettacolo edificante per il punto di arrivo degli eventuali turisti, per uno dei Borghi più belli d’Italia”. Nel nuovo capolinea tiburtino di piazza Saragat c’è una sala d’attesa per i passeggeri e uno spazio riservato al personale dell’azienda dei trasporti regionale. La nuova struttura, interamente climatizzata, ha al suo interno nuovi tavoli e posti a sedere, oltre a prese di corrente e un punto ristoro, ed è raggiungibile anche per i portatori di handicap grazie ad una rampa d’ingresso. Come da tempo sostiene l’azienda di trasporto regionale “le pensiline non sono una responsabilità di Cotral. Ciononostante abbiamo lanciato il progetto “Insieme ai Comuni”: forniamo un progetto esecutivo di pensilina e un contributo economico per realizzarla a tutti i comuni interessati”. E a Guarcino il Comune ha già usufruito di questa opportunità (Cotral corrisponde al Comune un contributo di 3 mila euro per ogni pensilina secondo il progetto fornito dall’azienda: le opere e le spese di installazione spettano al Comune, mentre Cotral provvede a sue spese a brandizzarla con il proprio logo sostituendolo in caso di logoramento. Il Comune, che diventa proprietario delle nuove strutture, deve poi provvedere alla manutenzione). A Subiaco il restyling del capolinea è stato annunciato ben 16 mesi fa da un comunicato stampa del Comune: “Cotral si è impegnata a collaborare alla riqualificazione del capolinea di Subiaco, nonché per la razionalizzazione e messa in sicurezza delle fermate della tratta Roma-Subiaco, andando in primis ad agire su quelle ritenute più pericolose”. Ma, quasi un anno e mezzo dopo quell’annuncio del 5 aprile 2017, non è arrivata né la riqualificazione del capolinea, né la messa in sicurezza delle fermate. Nonostante l’ennesimo annuncio, risalente a quasi un anno fa, nel quale il Comune di Subiaco aveva ribadito: “Sottoscritta oggi, 29 settembre 2017, una convenzione con Cotral per l’installazione di nuove pensiline nel centro urbano. Saranno realizzate con contributi Cotral e compartecipazione del Comune di Subiaco, per migliorare ulteriormente il servizio di trasporto e intervenire sul decoro urbano. Nella foto la sottoscrizione del protocollo tra il Presidente Cotral, Colaceci, e il Sindaco di Subiaco, Francesco Pelliccia, accompagnato dal Consigliere delegato Pannunzi. Nel corso dell’incontro sono state discusse anche nuove iniziative per migliorare servizi e comfort delle migliaia di pendolari che quotidianamente usufruiscono del trasporto pubblico”.