Home Sanità Ancora anestesisti a “gettone”, ma ora “arrivano 9 medici e 10 stabilizzazioni”

Ancora anestesisti a “gettone”, ma ora “arrivano 9 medici e 10 stabilizzazioni”

71
0

L’Asl Roma 5 il 23 maggio ha “assunto 9 nuovi Medici Specialisti in Anestesia e Rianimazione e dato il via libera alla stabilizzazione di altri 10 professionisti della Rianimazione già in forza alla Asl”. E il delegato aziendale AAROI, Daniele Di Cerbo, ha “espresso soddisfazione per l’operato dell’Azienda che ha di fatto posto fine al blocco ultra decennale di concorsi indetti dall’ASL Roma 5 per l’assunzione di nuovi Medici Specialisti in Anestesia e Rianimazione. La nostra Azienda Sanitaria potrà finalmente vedere incrementato il proprio numero di Anestesisti, con il beneficio così di poter dare un più ampio respiro al le prestazioni inerenti al servizio, attraverso l’implementazione di nuove attività, che consentiranno non solo di assicurare l’assistenza essenziale, ma soprattutto di poter smaltire le lunghe liste d’attesa di tutti i pazienti candidati a chirurgia elettiva”. Ma l’azienda il 16 maggio aveva dovuto deliberare un nuovo ricorso ai medici a gettone (da 60 euro lordi l’ora e 480 per i turni di guardia notturni) per “3 mesi e comunque fino al completamento dell’acquisizione  di personale dirigenziale per la disciplina di Anestesia e rianimazione mille ore mensili” (più 700 ore mensili per i medici di medicina d’urgenza). Anche perché “sono state incrementate le attività di sala operatoria presso il presidio di Tivoli con l’apertura delle stesse tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 14 e, tre volte a settimana, l’attivazione di una seconda sala dalle ore 8 alle ore 20 e presso lo stabilimento di Monterotondo con apertura di sala operatoria accessoria il sabato per lo smaltimento delle liste d’attesa”.

IL POTENZIAMENTO DELL’OCULISTICA – Anche la divisione oculistica si avvia ad essere potenziata: “Circa 50mila prestazioni e 3mila interventi l’anno, attività operatorie divise per tre presidi, quello di Tivoli (per 5 giorni alla settimana), quello di Subiaco (per 2 giorni alla settimana) e quello di Monterotondo (1 giorno a settimana). Questi solo alcuni dei numeri dell’Oculistica di Tivoli che in un anno ha ridotto le liste di attesa da 14 a 5 mesi. In arrivo nuove strumentazioni tra cui anche un biometro, un microperimetro, un topografo corneale, fluoroangiografo ed un ecografo. Tre gli ambulatori specialistici: quello del Glaucoma, della Retinopatia diabetica e della Maculopatia.

L’ambulatorio oculistico – conclude la Asl- aprirà anche il lunedì pomeriggio”.