Home Valle dell'Aniene A24, due miliardi per la messa in sicurezza Ma contro il caro-pedaggi...

A24, due miliardi per la messa in sicurezza Ma contro il caro-pedaggi “solo chiacchiere”

73
0

Il Cipe ha preso atto del nuovo schema di aggiornamento e revisione del piano economico-finanziario oggetto di trattativa in questi ultimi mesi tra la società Strada parchi Spa, concessionaria delle Autostrade A24 e A25, e il ministero delle Infrastrutture. L’atto prevede uno stanziamento di circa due miliardi di euro per la messa in sicurezza (prevista nella legge di stabilità 2012, che segue al terremoto dell’Aquila del 2009 e in cui viene riconosciuta la strategicità dell’arteria in funzione di Protezione Civile) e per calmierare le tariffe autostradali il cui aumento di circa il 13 per cento scattato dal primo gennaio scorso. Secondo quanto si è appreso si tratta di una presa d’atto formale che diventerà sostanziale quando il concessionario darà l’ok definitivo all’intesa.

IL CARO-PEDAGGI – Il 10 aprile il Consiglio regionale abruzzese è tornato ad occuparsi dell’ennesimo rincaro delle tariffe autostradali scattato a Capodanno. “D’Alfonso non ha fatto nulla, a parte le chiacchiere”, ha protestato il capogruppo di Forza Italia alla Regione Abruzzo Lorenzo, Sospiri. Silenzio tombale, invece, nella Regione Lazio: l’ultimo annuncio risale, infatti, al 18 gennaio scorso in occasione del vertice sul caro-pedaggi al Ministero dei Trasporti, con le promesse agevolazioni, riservate peraltro esclusivamente a chi si “abbonerà” alla Roma-L’Aquila. Il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, esultò: “Questa sarà una boccata di ossigeno per i pendolari. È una giornata importante perché avevamo preso un impegno, fatto una promessa e non ce ne siamo dimenticati e la stiamo portando avanti”. Ma, 3 mesi dopo, è ancora tutto bloccato.

A24 IN STREAMING – E’ partito, invece, il progetto dell’A24 in streaming: 8 telecamere sorvegliano il traffico in entrata e in uscita dalla capitale. È questo il nuovo servizio per tenere sotto controllo da casa, dall’ufficio o in macchina, e decidere quando partire evitando di rimanere imbottigliato nel traffico.Con “Roma vai e vieni” è possibile direttamente dal sito www.stradadeiparchi.it vedere la situazione del traffico e decidere se, come e quando mettersi in viaggio.