Cerca
Close this search box.

E la “Livata 2001” torna a bussare in Regione

E la società concessionaria degli impianti scioviari di Monna dell’Orso, la “Livata 2001”, torna a bussare alla Regione Lazio: “Riprende (per la terza volta) l’iter per l’approvazione del progetto complessivo di Completamento della stazione sciistica di Monte Livata. Una stazione sciistica, come Monte Livata non può non dotarsi di strutture essenziali quali, rifugi, innevamento artificiale, servizi igienici. Investimenti, Occupazione, Sviluppo, tutto possibile coniugando la tutela ambientale. L’ambiente è il nostro tesoro, va valorizzato e tutelato non abbandonato, a se stesso, o al turismo incontrollato. Noi ci crediamo. Gli amministratori pubblici di ogni appartenenza ci credono?”, chiede la società. La quale, nel piano industriale stilato nel 2012, scrisse che “la Livata 2001 s.r.l prevede di realizzare entro il 2013 due immobili, uno a valle e uno in quota, di diverse dimensioni, necessari per rendere sufficienti confort e i servizi agli utenti. Tale interventi hanno un costo stimato di euro 400.000”.

L'Aniene

L'Aniene

Periodico d'informazione della Valle dell'Aniene