Home Roma Due seggi a 5 stelle: Fioramonti e Taverna Ma la Lega mette...

Due seggi a 5 stelle: Fioramonti e Taverna Ma la Lega mette le tende a Torre Angela

35
0

Due seggi a 5 stelle nei collegi per la Camera al Senato. Ma, nella Circoscrizione Lazio 1, collegio 05 dell’uninominale alla camera, anche l’altra lista vincente delle elezioni del 4 marzo, la Lega, ha ottenuto oltre 18mila voti, superando il 12 per cento in un collegio dove M5S (vincente) schierava il futuro ministro di un ipotetico governo grillino, Lorenzo Fioramonti (36,6%), e il centrosinistra il presidente del Pd, Matteo Orfini (20,7%). Un risultato clamoroso, quello leghista, ancora di più se si guarda ai 2.869 voti e 0,32% delle politiche 2013 e al 2,70% alle comunali del 2016. Il boom nel centrodestra (11,8% e oltre 230mila voti a Roma) è replicato nelle altre province laziali: qui Salvini oscilla tra il 17 e il 18%. Nello stesso quadrante geografico ci sono anche i maggiori campi rom della Capitale (La Barbuta, via Salviati). E non a caso, forse, la candidata nel collegio era quella Barbara Mannucci, passata da Forza Italia a Salvini già qualche anno fa e che nel 2016 invocava la “castrazione preventiva per gli stranieri”. Anche Fratelli d’Italia della romana Giorgia Meloni ha dovuto cedere il posto nella coalizione.

LE REAZIONI – “Dei parlamentari eletti nemmeno 1/3 sono donne. Il maggior numero sono nel movimento 5 Stelle. Circa il 40%! Gli altri invece pur di farsi candidare hanno presentato una donna anche in 5 collegi togliendo la possibilità ad altre di potersi candidare. Questa è la democrazia che vogliono, questa è la parità di genere che hanno in mente. Anni e anni di battaglie fatte per aver riconosciuti i propri diritti, il lavoro, la possibilità di essere alla pari con gli uomini e questo è il risultato. Il Movimento 5 stelle dà il buon esempio!”, esulta la rieletta senatrice Paola Taverna. “Un sentito ringraziamento alla coalizione di centrosinistra che mi ha sostenuto e alle migliaia di cittadine e cittadini che mi hanno votato. La maggioranza degli elettori ha preferito altro. Auguro ai neoeletti di poter rappresentare al meglio le istanze che provengono dal territorio”, ha scritto Oreste Pastorelli, risultato terzo nel collegio per il seggio senatoriale. Per quello della Camera, ha così ringraziato il neo-eletto pentastellato, Lorenzo Fioramonti: “Ringrazio tutti coloro che mi hanno accompagnato in quest’avventura, permettendomi di vincere nel mio collegio (Lazio-05, Torre Angela) senza finanziamenti, manifesti o cartelloni e contro politici di lungo corso. Ci sono riuscito incontrando tante persone come me e mandando un messaggio di speranza e cambiamento in cui credo davvero. Un grazie anche a tutti i rappresentanti di lista e agli scrutatori che stanno ancora lavorando duramente per garantire il corretto svolgimento delle operazioni di voto. E’ finalmente cominciata la repubblica dei cittadini”. La prima sconfitta, la leghista Barbara Mannucci, ha invece così commentato: “Torre Angela fortino della lega. Anche rai3 ha ammesso che la zona dove Matteo Salvini ha preso più voti in assoluto è stata Tor Bella Monaca col.5. Meno di tutti ai Parioli. Rivendico con orgoglio questo risultato!!! E ringrazio il Corriere della Sera che mi ha definita una scelta vincente (anche se per pochi voti non ce l’ho fatta)”.