Cerca
Close this search box.

Giorno in Procura (Dicembre)

04/12/2017 – SUBIACO, ANZIANO E DONNA ARRESTATI CON DODICI GRAMMI DI COCAINA – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Subiaco, nell’ambito dei molteplici servizi volti al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato N.G., 71 enne pregiudicato, e C.M., 24 enne incensurata, entrambi della zona, per detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti. I due notati in atteggiamento sospetto a bordo dell’auto dell’anziano, controllati e perquisiti sono stati sorpresi in possesso di dodici grammi di cocaina. Presso l’abitazione dell’uomo è stato altresì rinvenuto e sequestrato il materiale per il taglio ed il confezionamento delle dosi. A seguito dell’arresto sono stati tradotti, presso le rispettive abitazioni, in regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli.

 

29/11/2017 – AGOSTA, IMPRENDITORE RICATTATO PER FOTO HARD: 3 ARRESTI – Dalla relazione clandestina all’estorsione: denaro in cambio della non divulgazione di immagini hard che avrebbero potuto comprometterlo. Ma all’ennesima richiesta di versare soldi, l’uomo ha deciso di rivolgersi ai carabinieri e così i militari hanno arrestato 2 cittadini romeni di 20 e 34 anni e una cittadina algerina di 31 anni con l’accusa di estorsione in concorso. I tre soci avevano architettato un piano per spillare denaro ad un imprenditore di Agosta. La vittima, in passato, aveva avuto una relazione clandestina con la ragazza algerina, la quale si era premurata di scattare foto e video dei loro incontri. Poco dopo, la banda si è presentata dall’uomo chiedendo, in almeno due occasioni, la somma di 2.000 euro per far sì che le immagini in loro possesso non venissero divulgate. Nella giornata di ieri, l’uomo è stato nuovamente contattato per concordare l’ennesima consegna di denaro – questa volta 3.000 euro – che sarebbe dovuta avvenire nella notte, vicino al centro commerciale “Roma Est” di via Collatina. Sfinito dalle continue richieste, l’imprenditore si è finalmente rivolto ai carabinieri della Compagnia di Tivoli che hanno predisposto un servizio di osservazione ad hoc vicino al luogo d’incontro indicato. Quando la banda si è presentata per ritirare il denaro, i militari sono entrati in azione arrestando i tre ricattatori. Sequestrato il denaro e le fotografie compromettenti, così come i telefoni cellulari degli estorsori, che sono stati inviati ai laboratori del Ra.C.I.S. per gli esami tecnici di rito. Gli arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Rebibbia

 

26/11/2017 – GUIDONIA: 29ENNE RAPINA NEGOZIO, FUGGE E SI SCHIANTA CON L’AUTO – È entrato in un negozio di via Nazionale Tiburtina a Guidonia e, sotto la minaccia di pistola, si è fatto consegnare l’incasso della giornata, 2.160 euro, fuggendo poi in auto. Ma i carabinieri della Stazione di San Gregorio da Sassola, coordinati dalla Compagnia Carabinieri di Tivoli e dalla Procura di Tivoli, hanno arrestato per rapina a mano armata F.G.M., 29enne romeno, già noto alle forze dell’ordine per pregresse sue vicissitudini giudiziarie sempre legate a rapine e delitti contro il patrimonio. Il rapinatore, nella sua fuga, è stato intercettato da una pattuglia di carabinieri in direzione di via Maremmana. Ne è nato un inseguimento fino a Corcolle, dove il rapinatore è finito contro un muro dopo aver sbandato con la sua auto. L’uomo ha tentato un’estrema fuga a piedi cercando inoltre di disfarsi del bottino lanciando in aria le banconote e nascondendosi all’interno di un’abitazione. I militari dell’Arma, dopo aver scavalcato il muro di cinta, lo hanno raggiunto e bloccato. Recuperate le banconote che aveva gettato, i militari hanno trovato nelle sue tasche altra parte del bottino oltre a diversi scontrini con l’intestazione del negozio appena rapinato. Perquisendo la sua auto, i carabinieri hanno poi trovato e sequestrato la pistola revolver, risultata essere a salve ma comunque senza tappo rosso, e il passamontagna utilizzati dal rapinatore.

 

24/11/2017 – TIVOLI, ARRESTATO UOMO PER STUPRO NEI CONFRONTI DELLA EX MOGLIE – I Carabinieri della Stazione di Tivoli Terme coordinati dal Comando Compagnia e sotto l’egida della Procura della Repubblica di Tivoli, hanno arrestato nella flagranza del reato di violenza sessuale un cittadino trentaquattrenne D. f. M. nato a Tivoli e con qualche precedente di polizia. L’uomo che già era stato denunciato ripetutamente dalla sua ex moglie, nella mattinata del 20 novembre dopo avere scavalcato la recinzione condominiale ove è ubicata l’abitazione della donna ha posto in essere un vero e proprio agguato nei confronti della vittima, venendo poi bloccato dai Carabinieri. Lo stupratore ha aspettato la ex moglie nel garage e dopo averla costretta a salire in auto poneva in essere condotte violente volte ad avere un rapporto sessuale con lei. La donna, 37 enne, che all’atto dell’aggressione urlava e si dimenava per liberarsi dalle grinfie del violentatore, è stata poi tratta in salvo dai Carabinieri lì appostati che l’hanno sottratta così dalle violente condotte Dell’uomo. La vittima che aveva già chiesto aiuto all’Arma per paura del proprio ex marito, una volta tratta in salvo è stata subito condotta presso il pronto soccorso dell’ospedale di Tivoli per l’avvio delle procedure mediche previste dal protocollo antiviolenza, l’uomo, invece, immediatamente arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Roma Rebibbia a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà valutare la sua condotta violenta.

La Procura della Repubblica di Tivoli ha espresso apprezzamento per l’attività posta in essere dai Carabinieri grazie alla determinazione della donna che ha denunciato prontamente i fatti consentendo un immediato intervento a tutela della sua persona.

L'Aniene

L'Aniene

Periodico d'informazione della Valle dell'Aniene