Election-day, a Settembre Arcinazzo, Marano Palombara, Percile e Roiate votano i sindaci

Il 20 e 21 insieme al Referendum istituzionale rinviato a causa del Covid

Il decreto Elezioni è legge e, con ogni probabilità, andremo alle urne per Regionali, Comunali, e per il referendum istituzionale, il prossimo 20 e 21 settembre. Le amministrative si terranno in 30 Comuni della Regione Lazio: 10 con popolazione legale superiore alla soglia dei 15.000 abitanti con il sistema elettorale maggioritario a doppio turno e i restanti 20 con il maggioritario secco. Nella Valle dell’Aniene si voterà in 4 Comuni: Arcinazzo Romano (l’uscente, Giacomo Troja, è il sindaco più anziano del Lazio), Marano Equo (Carlo Maglioni, Pd, è al suo primo mandato), Percile (Vittorio Cola) e Roiate (Antonio Proietti, capogruppo leghista nel Consiglio della Città Metropolitana). Nel Parco dei Lucretili si vota anche a Palombara Sabina (l’uscente è Alessandro Palombi, FdI).

LA CONVENZIONE – Intanto, anche se in via d’estinzione, la Comunità Montana dell’Aniene il 12 giugno ha siglato una convenzione con l’ex Provincia di Roma. Un atto che “disciplina la collaborazione della Città metropolitana di Roma Capitale e la Comunità Montana dell’Aniene per l’esercizio di servizi, funzioni ed attività di rilevanza metropolitana”. Sia attraverso il nuovo “ufficio comune metropolitano: è una nuova struttura organizzativa senza personalità giuridica”, che l’avvalimento di uffici metropolitani (“L’avvalimento è lo strumento mediante il quale le unioni o i singoli comuni assegnano attività di carattere istruttorio, preparatorio ovvero consultivo e/o di controllo agli uffici della Città metropolitana mantenendo la titolarità della funzione o del servizio interessato”).

L'Aniene

L'Aniene

Periodico d'informazione della Valle dell'Aniene