Home Valle dell'Aniene Dopo 5 anni di attese anche la Valle dell’Aniene sarà collegata al...

Dopo 5 anni di attese anche la Valle dell’Aniene sarà collegata al numero unico d’emergenza 112

11
0

Regione: “Varata l’estensione del servizio ai 42 Comuni del prefisso 0774”

Con ben 5 anni di ritardo, il Servizio Nue 112 verrà esteso anche ai 42 Comuni della Valle dell’Aniene. Il Servizio telefonico unico per l’emergenza, partito a Roma dal 2015, con la delibera di Giunta approvata il 26 maggio, infatti, verrà “esteso ad ulteriori 42 comuni del Lazio, quelli corrispondenti al territorio regionale che ha prefisso telefonico 0774. Riguarda quindi 42 Comuni tra cui Tivoli, Subiaco, Castel Madama, Guidonia Montecelio e raccoglie un bacino d’utenza di circa 350 mila persone”, quantifica la Regione. “Durante l’emergenza Covid-19 il NUE 112 ha giocato un ruolo strategico riuscendo a rispondere nel solo mese di marzo a quasi 310mila chiamate e attivando per chi chiamava, l’intervento di cui necessitava o anche solo fornendo le informazioni di cui aveva bisogno. La media di chiamate giornaliere storica dall’apertura del Nue 112 a dicembre 2015 è intorno alle 8mila chiamate al giorno con picchi massimi di 16mila in tempo pre Covid-19 e fino a 23mila nel pieno dell’era Covid-19. Ringrazio ancora una volta tutti gli operatori che in questa fase di emergenza sanitaria hanno svolto un lavoro fondamentale per dare sostegno al nostro sistema sanitario. Sono loro i primi interlocutori con cittadini e pazienti in difficoltà, e le informazioni che raccolgono o quelle che forniscono sono spesso fondamentali per individuare la soluzione più corretta ai problemi”, spiega il presidente, Nicola Zingaretti. “L’ampliamento si integra nel percorso di estensione del Servizio all’intero territorio regionale, che si concluderà con la prossima attivazione di una seconda Sala Operativa, indispensabile a completare la copertura ed a garantire le funzioni di Disaster Recovery”, aggiunge la Regione. Ma l’inaugurazione della seconda centrale era stata annunciata, da ultimo, “entro l’estate” nella primavera 2019 dalla Regione. “Attualmente – commenta il direttore regionale Soccorso Pubblico e Nue 112, Livio De Angelis – il Sistema 112 del Lazio è costituito da Polizia di Stato, Carabinieri, Polizia Stradale, Vigili del Fuoco, Emergenza Sanitaria 118, Capitaneria di Porto e per il Comune di Roma anche dal Corpo di Polizia Municipale”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here