Cerca
Close this search box.

A Guidonia il 1° centro per ragazzi affetti da autismo: “vorremmo fare una fattoria”

Ha aperto i battenti a Villanova di Guidonia il primo centro per ragazzi affetti da autismo. La struttura, gestita dall’Associazione nazionale genitori soggetti autistici di Tivoli e Valle dell’Aniene, è stata inaugurata all’interno della Casa dell’Accoglienza della diocesi di Tivoli, che attualmente ospita un oratorio, il Consultorio diocesano, una mensa per i poveri e una casa di accoglienza per padri separati. “È il primo passo verso un grande sogno – ha affermato Danilo Pistillucci, presidente dell’Angsa Tivoli –. Creeremo attività per i ragazzi, ci saranno laboratori orientati al lavoro perché vogliamo che imparino un mestiere da spendere, per quanto possibile, su questo territorio”. Informatica, arte, agricoltura, sport, ristorazione e pasticceria sono le attività in cui si cimentano i ragazzi, grazie a progetti di collaborazione con istituzioni e aziende del comprensorio. All’inaugurazione ha preso parte anche il vescovo di Tivoli, monsignor Mauro Parmeggiani, che ha dichiarato: “Oggi qui c’è una bellissima struttura, un centro importante che può dare sostegno ai ragazzi, che possono reinserirsi nella società, e alle loro famiglie. Occorre creare una vera rete di solidarietà”. L’Angsa per il futuro vorrebbe “riuscire a realizzare una fattoria per i ragazzi, e stiamo lavorando con il comune di Guidonia Montecelio per un’area. Si tratta di un progetto importante, per realizzare una vera e propria azienda agricola per favorire l’inserimento lavorativo. Intanto qui a Villanova porteremo avanti laboratori di informatica, pasticceria, attività culturali, corsi per famiglie e daremo supporto alle famiglie”.

Picture of L'Aniene

L'Aniene

Periodico d'informazione della Valle dell'Aniene