Home Giorno in Procura Giorno in Procura (Febbraio)

Giorno in Procura (Febbraio)

68
0
Carabinieri impegnati nell'ispezione di alcuni mezzi della Cotral, dopo il rinvenimento di aghi sulle sedute di mezzi impegnati sulla tratta Roma Ponte Mammolo-Subiaco, per i quali è stato denunciato un operatore sanitario di 58 anni, accusato di lesioni personali aggravate. Roma, 14 febbraio 2018. ANSA/ US CARABINIERI +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY +++

18/02/2018 – VICOVARO, TRUFFE A SSN: IN MANETTE COPPIA ROMENI – I Carabinieri della Stazione di Vicovaro, coordinati dal Comando Compagnia e sotto l’egida della Procura della Repubblica di Tivoli, a seguito di un’articolata attività investigativa, hanno arrestato una coppia di cittadini romeni, lui 39enne e lei 31enne, entrambi con precedenti, con l’accusa di truffa ai danni del Servizio Sanitario Nazionale. Le indagini hanno avuto origine a seguito di una segnalazione da parte di una titolare di una farmacia dove i due reiteravano richieste di farmaci oppioidi, previa esibizione di prescrizioni mediche con esenzione. I Carabinieri sono riusciti ad accertare che, nell’ambito della giurisdizione, i due si erano procurati tali medicinali in più farmacie della zona, con le medesime modalità e con l’esibizione di ricette mediche intestate anche a terzi. I militari hanno predisposto uno specifico servizio di osservazione nei pressi delle farmacie dove sono riusciti a cogliere in flagranza e fermare i due conviventi. L’ispezione della loro autovettura ha permesso ai Carabinieri di recuperare vari timbri riportanti intestazioni di medici di base, ricettari in bianco e numerose ricette mediche intestate a persone in corso di identificazione, cinque flaconi medicinali di “contramal”, due flaconi di “xanax” ed uno di “lexotan” e 6 contenitori vuoti dei medesimi medicinali. I ricettari in bianco e alcuni timbri sono risultati rubati. Tutto il materiale ed i medicinali sono stati sequestrati e sono in attesa di essere sottoposti ad analisi tossicologiche. Gli arrestati sono stati accompagnati presso la propria abitazione e sottoposti agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo dall’Autorità Giudiziaria.

 

17/02/2018 – TOR BELLA MONACA, PIZZICATI A SPACCIARE COCAINA: DUE PUSHER IN MANETTE – Continua l’attività di contrasto allo spaccio di droga del commissariato Casilino. Altri 2 gli spacciatori arrestati dagli agenti a Tor Bella Monaca; in quest’occasione, durante un servizio di appostamento in via Camassei, i poliziotti sono stati testimoni di alcuni “scambi” droga-denaro. Fermati e identificati due pusher, T.F.R, albanese di 21 anni e T.M.W.G. colombiano di 21. Trovati in possesso di diverse dosi di cocaina e di denaro contante, probabile provento dell’illecita attività, i due stranieri sono stati accompagnati negli uffici di polizia e arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

16/02/2018 – BORGHESIANA, UTILIZZAVANO SCOOTER PER CONSEGNARE DROGA: ARRESTATI 2 BABY PUSHER – Utilizzavano uno scooter per consegnare la droga. Sorpresi in piazza Serrule dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Casilino, V.M. e C.D. queste le loro iniziali, entrambi romani e rispettivamente di 19 e 23 anni, sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso tra di loro. I due, infatti, sono stati notati accostarsi ad una macchina parcheggiata, e consegnare dal finestrino la droga; alla vista dei poliziotti, i due giovani hanno inserito la marcia e sono scappati, cercando di disfarsi della cocaina. La fuga è stata però in breve interrotta, mentre la droga – diverse dosi di cocaina – è stata successivamente recuperata dagli agenti.

 

14/02/2018 – SUBIACO: CONFICCAVA SIRINGHE IN SEDILI BUS, DENUNCIATO PORTANTINO – Denunciato dai carabinieri un operatore sanitario di 58 anni, che lavora in un ospedale della Capitale, con l’accusa di lesioni personali aggravate. L’uomo è considerato responsabile di aver infilato aghi di siringa nei sedili di alcuni autobus Cotral. Le indagini dei carabinieri della stazione di Subiaco sono partite a dicembre, in seguito a rinvenimenti di aghi nelle sedute di pullman che effettuano la tratta Roma Ponte Mammolo – Subiaco. Nel corso dei vari sopralluoghi, i carabinieri hanno accertato che gli aghi venivano oculatamente nascosti nei sedili con l’obiettivo di pungere i viaggiatori. Grazie ai servizi di osservazione e ai sistemi di videosorveglianza installati sugli autobus, i militari hanno identificato l’uomo. Durante le perquisizioni nella sua abitazione e nello spogliatoio del luogo di lavoro, delegate della Procura di Tivoli, l’uomo è stato trovato in possesso di numerosi aghi da siringa e aghi cannula a farfalla, sui quali saranno effettuati accertamenti per verificare l’eventuale presenza di agenti infettivi. “Sono stato io, non so perché l’ho fatto. Sono stato uno stupido”: è quanto avrebbe detto il portantino.  L’uomo è stato inquadrato dalle telecamere di sicurezza degli autobus mentre posizionava alcuni aghi sui sedili. In un video diffuso oggi si vede infilarne uno sullo schienale del sedile davanti a quello in cui era seduto. Sempre a dicembre, quando sono scattate le indagini dei carabinieri della stazione di Subiaco, un uomo che risiede in provincia di Roma ha denunciato di essersi punto. Ora è sottoposto a profilassi sanitaria per accertare se si sia infettato. Per rintracciare il responsabile i carabinieri hanno effettuato servizi in borghese su quella tratta utilizzata del portantino per andare e tornare da casa. Quando è stato individuato aveva nella giacca 9 aghi.

 

03/02/2018 – TOR BELLA MONACA, SORPRESI A VENDERE DROGA: TRE ARRESTI Gli investigatori del commissariato Casilino, durante un appostamento nei pressi dei giardini pubblici a Tor Bella Monaca, hanno notato tre persone aggirarsi con fare guardingo e sospetto. Dopo averli tenuti d’occhio per un po’, gli agenti li hanno visti vendere droga a tre giovani e sono subito intervenuti: i tre pusher, M.A., D.P.P., F.E., tutti romani rispettivamente di 58, 40, 41 anni, sono stati arrestati mentre i tre acquirenti sono stati sanzionati amministrativamente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here